U.S.D. Monferrato

Due chiacchiere con...

Immagine Notizia
 DAVIDE BELLIO
Ruolo Centrocampista 

D: Classe?

R:1988

D: Cosa significa per te il calcio?

R: È la mia passione più grande che ancora mi fa gioire e arrabbiare come poche altre cose al mondo...

D: Cosa ti viene in mente se ti dico Monf?

R: Il Monferrato è una piazza storica del nostro calcio. Società seria, organizzata e formata da persone splendide con un senso d'appartenenza unico.

D: Cosa si prova a vestire i colori gialloblu?

R: Scendere in campo con questi colori ha un sapore speciale. Questa maglia ti entra dentro come poche altre e giocare al Palmisano è davvero emozionante.

D: Raccontaci un aneddoto divertente con la tua squadra.

R: Una domenica giocavamo in casa e non riuscivamo più a rintracciare un nostro compagno . Non rispondeva ne al citofono ne al telefono. Dopo una iniziale preoccupazione siamo riusciti a trovarlo e si è presentato al campo nonostante qualche difficoltà??maledetto Sabato sera!!

D: Raccontaci un aneddoto che hai avuto con il Mister Barile.

R: Dopo aver firmato col Monf l'ho incontrato una sera casualmente e ho avuto il ''piacere'' di assistere ad una suo battibecco in famiglia ( presente anche Mazzoglio). Inizialmente scherzoso poi gli animi si sono scaldati un pochino?. Dal mio punto di vista è stato divertentissimo?

D: Cosa succede negli spogliatoi prima di una partita?

R:  Finito il discorsone del Mister, personalmente cerco di concentrarmi e mi piacerebbe farlo in discreta tranquillità..ci provo perché con Bonsi vicino non è facile? 

D: Hai un rito scaramantico?

R: Sono abbastanza abitudinario nella preparazione della partita ma nessun rito particolare.

D: Raccontaci un momento emozionante che hai vissuto con il Monf.

R: La vittoria di quest'anno contro la Luese. Aver tolto l'imbattibilità alla prima della classe in un derby devo dire che è stato bello.

D: Raccontaci un momento deludente che hai vissuto con il Monf.

R: Sembrerà una contraddizione ma la stessa partita contro la Luese. Ha dimostrato che con la giusta determinazione e voglia di sacrificarsi avremmo potuto fare qualche cosa in più quest'anno.

D: Fai un saluto alla curva e ai piccoli del Monf.

R: Un arrivederci a presto a tutte le persone che amano questa squadra . Ai piccoli dico di fare questo sport con gioia e voglia di divertirsi ma di non smettere mai di voler imparare.

D: Ora nomina il prossimo compagno da intervistare.

R: Nomino il capitano Luca Mazzoglio. Compagno di mille battaglie fra San Carlo, Luese e Monferrato.

Sempre nel cuore... Forza Monf! ??????